A Calice di Domodossola, dove il versante orientale del Sacro Monte Calvario sosta con l'ultima balza prima di affrontare le pendici, sorge, in argentea beola, una chiesa romanica, datata al secolo XI. Costruire una chiesa in quel sito parrebbe fosse una scelta, giacché la sacralità del luogo originava da culti pagani risalenti a epoca preromana: già prima del Mille la chiesa era attorniata dalle sepolture del cimitero cristiano ed essa stessa sorgeva sul terreno consacrato a divinità locali lepontiche. In origine altro non era che un tempietto pagano, esaugurato poi, nell'età primigenia del Cristianesimo, dai Santi Giulio e Giuliano e dedicato al martire infante S. Quirico e a sua madre Giulitta.


Storia dei Martiri Quirico e Giulitta – La Chiesa: architettura, interni, dipinti e affreschi


 
Salva Segnala Stampa Esci Home